Come aumenta il valore della formazione odontoiatrica in base all’età nella quale si comincia il percorso formativo

Autore: P&P Dental

Come aumenta il valore della formazione odontoiatrica in base all’età nella quale si comincia il percorso formativo

La creazione di un percorso formativo di qualità per l’odontoiatra è un tema di grande attualità: i cambiamenti del mercato e della situazione economica impongono una riflessione puntuale.

Quali sono gli obiettivi che ci si prefigge oggi con la formazione? Prevalgono senza dubbio due forti esigenze:

1. Saper offrire al paziente una gamma di trattamenti odontoiatrici in grado di gestire, con le migliori e più aggiornate tecniche, i problemi dentali anche più complessi, dando fiducia e sicurezza per il risultato finale;
2. Acquisire e portare all’interno dello studio odontoiatrico un complesso di conoscenze e competenze che rafforzi e valorizzi il brand della struttura rispetto alle offerte della concorrenza, soprattutto quando la concorrenza gioca unicamente sul fattore prezzo.

La formazione è un investimento, e come tale deve sempre essere vista quando si decide di rivolgersi a chi la eroga. Ma è soprattutto un investimento a lungo termine, per cui offre i risultati migliori a chi può usare e applicare le competenze acquisite più a lungo nel tempo.

Per questo, è importante valutare quale tipo di formazione acquisire ma anche quando farlo, creandosi un proprio percorso che permetta di strutturare una crescita coerente con la possibilità di applicare le nuove conoscenze.

Per chi inizia un percorso formativo fin dall’inizio della professione, è importante saper stimare quali competenze porteranno i risultati desiderati nel modo più equilibrato.

In pratica, occorre saper costruire le basi delle conoscenze in modo che queste formino poi a loro volta il supporto per le conoscenze future, sapendo però capire quanto e per quanto tempo potremo valorizzare e mettere in pratica quanto acquisito.

La prima domanda da farsi in questa analisi è: come e quanto potrò mettere in pratica quanto acquisito?

È chiaro che, una buona base formativa, potrà sostenere lo sviluppo delle attività nello studio odontoiatrico e potrà quindi permettere di sviluppare nel tempo i trattamenti offerti.

Quindi, se anche all’inizio della professione può essere più difficile dedicare risorse alla formazione, è proprio qui che si fa il passo strategico più intelligente se si guarda a quanto, nel tempo, potremo poi sfruttare le nuove competenze e come potremo poi costruirne di nuove su queste.

Leave us a reply