info@pp-dental.com
Via Savoia 80, Roma 00198

La strumentazione parodontale non chirurgica, sempre specifica e personalizzata, è necessaria come trattamento iniziale e come terapia di mantenimento di qualsiasi patologia infiammatoria, placca indotta, sia in caso di dentizione naturale che di manufatti protesici sostenuti da impianti.

La fase diagnostica è sempre cruciale. La terapia eziologica/causale si compendia in due elementi essenziali: l’igiene domiciliare e la strumentazione professionale, entrambe descritte in dettaglio, illustrando strategie e protocolli che, se ben condotti, possono, talora, diventare un trattamento definitivo.

Un’attenzione particolare sarà rivolta a semplificare la motivazione con un approccio empatico al paziente, per ottenere un alleato terapeutico e un controllo di placca veramente rigoroso ed efficace.

Accanto a strumenti tradizionali, manuali e meccanici, al giorno d’oggi esistono agenti antimicrobici innovativi per applicazioni topiche. Tecniche modificate e tecnologie di ultima generazione possono favorire effetti clinici alquanto soddisfacenti. Si valuteranno i limiti e il successo della terapia parodontale non chirurgica in casi con una profondità di sondaggio iniziale ≥ 6 mm. L’entità dei cambiamenti verrà distinta in base al tipo di dente (mono-radicolato/pluri-radicolato), confrontando i valori di Sondaggio e Livello di Attacco Clinico, con follow-up a 1, 3 e 10 anni.

Premesso che gli Impianti dovrebbero sostituire i denti già mancanti e non essere “UNA FREQUENTE” soluzione terapeutica per i denti parodontalmente compromessi, l’approccio chirurgico per il trattamento della perimplantite deve essere sempre successivo ad una terapia Parodontale Non chirurgica/Terapia Causale, in caso di mancata risoluzione del trattamento Non chirurgico. Il trattamento non chirurgico si è dimostrato alquanto efficace in caso di mucosite, associando alla strumentazione meccanica una congrua igiene domiciliare. Viceversa, in caso di perimplantite, con perdita ossea, progressiva ed irreversibile, l’approccio non chirurgico, sempre specifico e adattato alle esigenze dei singoli pazienti, è comunque raccomandato come prima fase terapeutica. Talvolta, può avere esiti, assolutamente non predicibili, piuttosto soddisfacenti, anche a lungo termine oppure può aiutare a prolungare il tasso di sopravvivenza di impianti gravemente compromessi.

Numerose immagini cliniche, disegni didattici e molti video, relativi a casi clinici con follow-up, esemplificheranno come ottenere un’efficace Decontaminazione/Detossificazione della superficie implantare, con un’eventuale strumentazione non chirurgica, eventualmente laser assistita, utilizzando materiali innovativi, per un molteplice approccio antimicrobico, illustrando, in particolare, protocolli differenziati: in caso di salute dei tessuti peri-implantari, oppure di Mucositi e/o Peri-implantiti.

Diversi video illustreranno casi di parodontite e mucosite/perI-implantite con follow-up di sopravvivenza e/o di stabilità clinica nel tempo, descrivendo strategie, protocolli clinici non chirurgici, attrezzature e materiali utilizzati.

Nonostante sia spesso possibile trattare parodontite e mucosite/perimplantite, la prevenzione rimane comunque la cura migliore.

OBIETTIVI

Il corso teorico di un giorno della Dott.ssa Marisa Roncati si pone l’obiettivo di fornire al partecipante aggiornamenti su tecniche, strumenti, attrezzature e protocolli nell’approccio parodontale non chirurgico.

DESTINATARI

Il corso si rivolge a:

  • Medici Chirurghi-Odontoiatri
  • Igienisti Dentali

KEY FACTS

Relatore: Dott.ssa Marisa Roncati

Sede: Roma

Inizio: 30 Maggio 2020

Fine: 30 Maggio 2020

Durata:
1 giorno

Crediti ECM:
in fase di accreditamento

Quota di partecipazione:

medico-odontoiatra € 350,00 + iva
igienista dentale € 140,00 + iva
medico-odontoiatra + igienista/assistente € 450,00 + iva

Quota agevolata per iscrizione entro il 31/01/2020:

medico-odontoiatra € 295,00 + iva
igienista dentale € 119,00 + iva
medico-odontoiatra + igienista/assistente € 380,00 + iva