info@pp-dental.com
Via Savoia 80, Roma 00198

Il percorso formativo in Protesi Fissa di durata annuale prevede un approccio didattico interdisciplinare alla riabilitazione protesica estetico-funzionale ed implantare anche di casi complessi. L’approccio sistematico alla diagnosi e al piano di trattamento è il tema portante di tutto il percorso didattico. Al corretto processo diagnostico segue una solida strategia operativa e la selezione dei materiali restaurativi più indicati, cruciali per la sopravvivenza a lungo termine delle riabilitazioni protesiche.

L’attuale tendenza in odontoiatria a preservare le strutture dento-parodontali impone una profonda rivisitazione del classico approccio alla protesi ed una conoscenza approfondita dei fenomeni biologici che governano i processi decisionali di tipo clinico.

Particolare attenzione viene posta al ritrattamento dei restauri protesici incongrui che ricopre circa l’80% dell’attività protesica. Infatti le richieste di molti pazienti riguardano proprio la sostituzione di quei restauri non più compatibili con le attuali esigenze estetiche.

Ampio spazio è inoltre riservato alla Funzione Masticatoria e alla risoluzione di problematiche inerenti le ATM.

L’attività formativa si completa con una sessione di Coaching al fine di orientare il professionista al raggiungimento di obiettivi non solo “clinici” (Hard Skill), ma anche relazionali con il paziente. Questa sessione è tesa ad ampliare le Soft Skill distintive del professionista.

Il percorso formativo viene erogato in modalità blended learning, alternando sessioni in aula ad altre in live streaming. L’alternanza di aule reali con docente e discenti in presenza, ad aule virtuali con speaker on-line, tutorship di rete, dispense e materiale cartaceo durevole, si ritiene oggi che possa favorire un apprendimento più efficace ed esaustivo.

L’attività di tutorship di rete, fornita dal relatore, rappresenta un’efficace ausilio per il discente a mettere in pratica le conoscenze acquisite. A tal proposito il partecipante avrà l’opportunità di selezionare un proprio caso clinico ad orientamento protesico o implantoprotesico da trattare durante il percorso per ottimizzare l’apprendimento.

OBIETTIVI

ll percorso didattico annuale si propone di formare il discente a 360° su basi funzionali, implantoprotesiche ed estetiche. Alla fine del percorso il partecipante avrà acquisito una visione interdisciplinare con cui approcciare i diversi casi clinici e le competenze per risolvere anche i casi più complessi. Il focus sull’ATM porterà inoltre il discente a saper discriminare le varie patologie in atto e valutare quanto queste possano minare il piano di trattamento ipotizzato, rappresentando quindi la vera sfida per lo staff clinico-tecnico.

L’intero percorso interdisciplinare sarà ad appannaggio sia del medico che dell’odontotecnico, binomio imprescindibile per il raggiungimento comune dell’obiettivo finale.

Il discente avrà inoltre l’opportunità di sviluppare le proprie Soft Skill per un migliore approccio con il paziente e la gestione del rapporto con esso a lungo termine.

DESTINATARI

Il corso si rivolge a:

  • Medici Chirurghi-Odontoiatri
  • Odontotecnici

Il modulo A si articola in quattro giornate formative durante le quali vengono trattati gli argomenti sotto elencati. Il relatore si avvale della straordinaria partecipazione live streaming del Prof. Jean Daniel Orthlieb e del Prof. Gregor Slavicek.

Elementi di diagnosi: Valutazione clinica, esami strumentali e radiografci.

La diagnostica per immagine nelle disfunzioni delle ATM: La Risonanza Magnetica in Cine, TC, ricostruzioni 3D Cone Beam.

Il piano di trattamento interdisciplinare nei casi disfunzionali e non: Ortodonzia parodontologia e protesi.

Gnatologia: Anatomia e fisiologia dell’ ATM. Diagnosi delle disfunzioni temporo-mandibolari e terapia con placche. Arco di trasferimento, modelli di studio, montaggio in articolatore e setting con cere di centrica. Rivalutazione, molaggio diagnostico in articolatore e rivalutazione clinica.

Ceratura a quadranti: Principi di guida sequenziale, ceratura di analisi e gnatologica.

Gestione della guida anteriore e delle determinanti posteriori.

La posizione della mandibola e la sua relazione con il mascellare: CPM (Condylar-Position-Measurement).

Movimenti mandibolari e la cinematica degli articolatori: CPV (Condylar-Position-Variator).

Il tracciato cefalometrico in protesi per la valutazione delle basi scheletriche: Analisi Scheleto-Dento-Alveolare e valutazione del piano occlusale e delle curve occlusali; Il Set-Up Ortodontico e l’ortodonzia pre-protesica; Analisi Dento-facciale e parametri estetici.

La gestione protesica nei pazienti bruxisti.

Meccanismi di compensazione: Articolare, verticale e dento-alveolare.

Analisi della dimensione verticale: Ruolo, discrepanza e valutazione dei pazienti a rischio di ripristino.

Il riposizionamento mandibolare: Opportunità terapeutica per la verticalizzazione del terzo facciale inferiore.

Il modulo B si articola in tre giornate formative durante le quali vengono trattati gli argomenti sotto elencati.
Il relatore si avvale della straordinaria partecipazione live streaming del Prof. Giulio Rasperini.

Parodonto: Scaling e root planning, rivalutazione e diagnosi differenziale con protesi incongrue. Il dente pilastro nel parodonto compromesso e non. Ruolo del provvisorio per il paziente parodontale.

Gummy Smile: Diagnosi dento-scheletrica e terapia interdisciplinare.

La chirurgia parodontale preprotesica: Free Gingival Graft, Root Coverage ed il Crown Lengthening protesicamente guidato.

La preparazione intraoperatoria:
Modalità, guarigione e tempi di attesa per la maturazione del tessuto parodontale trattato.

Preparazioni: Ampiezza biologica, valutazione del rapporto dento-parodontale e posizionamento del margine protesico. Tipo di preparazione e indicazione. La preparazione ed il contorno protesico nel paziente parodontale. La preparazione dei denti con compromissione della forcazione.
Strumentazione rotante ed oscillante. Ricostruzione del pilastro con perno diretto in fibra dell’elemento trattato endodonticamente.

Provvisori:
 L’importanza della terapia provvisoria per il restauro finale: dalla funzione all’estetica. Primi provvisori e indicazione al set di provvisori nelle riabilitazioni complesse: materiali, tecniche e tipologie a confronto.

L’impronta:
 Il porta impronta individuale e l’impronta monofase, l’impronta in due fasi e l’impronta mista ad impianti. Siliconi e polieteri, strumentario, tecniche di depiazzamento del margine gengivale meccaniche e ad elettroconduzione.

Prove cliniche:
 Precisione, funzione, estetica, impronte di posizione, rimontaggio.

Cementazione:
 Materiali e tecniche.

Tecniche e tecnologie di laboratorio:
 Strategie e pianificazione clinico-tecnica; dal modello al lavoro finale. Materiali, metodi e tecnologie a confronto.

 

Il modulo C si articola in tre giornate formative durante le quali vengono trattati gli argomenti sotto elencati.
Il relatore si avvale della straordinaria partecipazione live streaming dell’odontotecnico Sig. Daniele Rondoni.

Estetica e Occlusione: Soluzioni in ceramica integrale per pazienti con occlusione a rischio.

Metal Free:
 L’approccio ultraconservativo per le riabilitazioni double arch.

Ceramiche presso-fuse:
 Empress-II, E-max, Monolitico, Cad-On: indicazioni, tecniche di preparazione e di cementazione (follow-up a 11 anni).
Metodiche di laboratorio, prove cliniche e tecniche.

Zirconia Cubica e concetto di Multistrato: Pianificazione, Indicazione, preparazione e fasi del Workflow Digitale clinico e di laboratorio.

Ceramiche per faccette ed intarsi:
Ceratura d’analisi, realizzazione del Mock-up e provvisorio. La preparazione guidata, l’impronta e la tecnica di cementazione.

Easy solutions:
 Additionals e faccette cervicali.

Cementazione adesiva:
 I nuovi materiali che semplificano la cementazione in protesi.

 

Il modulo D vuole essere d’approccio all’implantoprotesi*. Esso si articola in ore formative durante le quali il relatore tratta gli argomenti sotto elencati.

Posizionamento implantare e gestione interdisciplinare: Coerenza tra posizione dell’impianto e restauro, strategie e timing per la scelta dell’impianto e suo posizionamento crestale.

Il carico immediato:
 Povvisorio a carico immediato e differito; indicazioni, protocollo, tecniche e materiali.

Platform switching:
 Follow-up a 10 anni.

Condizionamento dei tessuti molli protesicamente guidati:
 La gestione protesica delle aree ad alta valenza estetica; pianificazione ed esecuzione.

L’impronta:
L’impronta modulare (Modular Individual Tray) per denti ed impianti e materiali da impronta.

Estetica in implantoprotesi.

*L’implantoprotesi viene ampiamente trattata dal Dott. Simeone in un corso specifico di tre giornate formative.

 

Due giornate formative vengono interamente dedicate alla pratica in studio.

Esercitazione pratica di gruppo: Impronte, registrazioni intraorali, arco facciale, montaggio in articolatore e setting.

Dimostrazione pratica su paziente:
 Valutazione dell’ampiezza biologica ed esplorazione del solco crevicolare, preparazione, posizionamento del margine protesico e tecnica di depiazzamento del margine gengivale. Impronta defnitiva in elastomero e analisi del modello realizzato. Ribasatura del provvisorio, rifnitura e cementazione.

La gestione del paziente rappresenta una novità assoluta all’interno di questo percorso formativo.
Per stare al passo con i trend più attuali abbiamo pensato ad un approccio integrato di tipo più olistico.

A completamento degli argomenti tecnico professionali di tipo clinico (Hard Skill) una particolare attenzione viene riservata alle Soft Skill, perché l’odontoiatra come medico lavora sul “Paziente”, sulla sua aspettativa di benessere sia fisico che estetico. Lavora cioè sulle emozioni. Di qui la necessità di saper gestire lo stato complessivo del paziente, dal primo appuntamento e durante tutto il percorso di cura, attraverso l’apprendimento di tecniche di ascolto, raccolta di informazioni ed estrazione delle aspettative del paziente.

KEY FACTS

Relatore: Dott. Piero Simeone

Sede: Roma-Hotel degli Aranci
Via Barnaba Oriani, 11

Inizio: 24 Aprile 2021

Fine: 27 Novembre 2021

Durata: 13 giornate formative

Crediti ECM: 50 crediti e attestato di partecipazione

Quota di partecipazione medico odontoiatra:
€ 4.200 + iva

Quota di partecipazione odontotecnico:
€ 2.900 + iva

Sono previste agevolazioni per iscrizioni multiple.

Per la partecipazione ai singoli moduli contattare la segreteria organizzativa